Hotel Botticelli Firenze
Boutique Hospitality in Florence

Campanile di Giotto a Firenze: Guida alla Visita, Storia e Curiosità

Il Campanile di Giotto è la torre campanaria della Cattedrale di Santa Maria del Fiore. È situato nel cuore di Firenze ed è uno dei simboli della città, nonché una delle vette più alte del gotico italiano.

Nel corso del 1298 vennero scavate le fondamenta in un cantiere che aveva Arnolfo di Cambio come capomastro e che di lì a poco avrebbe visto la nascita del campanile. Giotto di Bondone iniziò a lavorare come capomastro nel 1334, concentrandosi subito sulla costruzione del primo piano della torre e mettendo da parte i lavori nel cantiere della cattedrale.

Una delle caratteristiche della torre di Giotto è rappresentata dalla sua particolare posizione, allineata con la facciata della cattedrale.

Una scelta voluta, fatta per conferire al campanile stesso una forte importanza.

Giotto realizzò disegno e progetto del campanile. In questo modo, dopo la sua morte (avvenuta nel 1337) il lavoro venne portato avanti dal suo allievo Andrea Pisano e poi da Francesco Talenti. Quest’ultimo completò il campanile nel 1359 apportando delle variazioni al progetto originario con l’ideazione del coronamento a terrazza.

Esternamente la torre campanaria è rivestita con marmi bianchi, verdi e rossi. Questi presentano motivi geometrici e fiori stilizzati.

I primi due livelli sono arricchiti da un arredo scultoreo risalente al XIV-XV secolo.

Il portale è completato da un timpano con sculture e con ventisei formelle marmoree esagonali opera di Andrea Pisano, dedicate alla creazione dei Progenitori e alle attività umane.

Andando verso l’alto troviamo un ciclo di 28 formelle marmoree a losanga, che raffigurano le potenze celesti. Sono con bassorilievi in maiolica blu e sono dedicate alle sette Virtù cristiane, ai sette Pianeti, ai sette Sacramenti, alle sette Arti liberali.

Sempre nello stesso livello è presente una porta che forniva l’accesso ad un collegamento con la Cattedrale.

È qui che possiamo ammirare un’opera di Andrea Pisano, la Madonna del solletico.

Salendo al livello superiore osserviamo sedici nicchie che ospitano altrettante statue. Sono realizzate in marmo bianco e raffigurano Sibille, Profeti dell’Antico Testamento e Patriarchi.

Le statue sono opera di Andrea e Nino Pisano, Donatello e Nanni di Bartolo.

Gli originali sono oggi custoditi presso il Museo.

Campanile di Giotto: altezza

Il campanile presenta una base quadrata di 15 metri per lato ed un’altezza complessiva di 84,7 metri, offrendo uno dei panorami più belli e suggestivi di Firenze.

La torre è divisa in senso orizzontale da cornici che definiscono cinque piani sovrapposti. Esternamente vanta una decorazione particolarmente elaborata, con statue a grandezza naturale, losanghe, formelle esagonali e rilievi.

Il rivestimento è in marmi bianchi, rossi e verdi.

I quasi 85 metri d’altezza rendono il campanile di Giotto uno dei punti panoramici più importanti e suggestivi di Firenze, da cui è possibile ammirare la città e il territorio circostante.

Campanile di Giotto: gradini

Per raggiungere la sommità della torre campanaria è necessario salire 398 gradini a cui vanno aggiunti i 15 della prima rampa d’accesso.

Un totale di 413 scalini che ci conducono in uno dei punti d’osservazione più importanti di Firenze, a 84,7 metri d’altezza.

I gradini sono tutti all’interno della torre e vennero realizzati tenendo conto di precisi accorgimenti.

Infatti per non indebolire le pareti si decise di eliminare alcune finestre pensate per dar luce alla sala del primo piano.

Campanile di Giotto: orari

Il Campanile è visitabile tutti i giorni dalle 08.15 alle 18.45.

La visita è disponibile su prenotazione.

Campanile di Giotto: visita

Per raggiungere la vetta del campanile è necessario salire 414 scalini.

Non sono presenti ascensori. Quindi la visita è sconsigliata a persone con problemi claustrofobici, cardiaci e di vertigini.

Nel corso della visita è possibile fermarsi ai diversi piani della torre per riposarsi e per fare qualche foto.

Una volta giunti in cima possiamo ammirare l’intera città, con la Cattedrale e la Cupola del Brunelleschi, e le colline intorno Firenze.

Campanile di Giotto: ingresso

Il Campanile di Giotto è in Piazza del Duomo.

L’ingresso è posto sul lato Sud della Cattedrale.

La torre campanaria è facilmente raggiungibile perché è situata nel cuore della città. Dista appena 800 metri dalla Stazione FS Santa Maria Novella.

Il pubblico può sfruttare anche un bus diretto che collega la Stazione Orti Oricellari con arrivo a Orsanmichele.

I collegamenti sono giornalieri, partono ogni 15 minuti e il viaggio dura 8 minuti.

La stessa zona è servita dagli autobus 6, 11, 14, 23, C1 e C2 e dai tram Alamanni e T1.

Piazza del Duomo, Firenze
Duomo Firenze Santa Maria Fiore

Campanile Giotto: ingresso

Il Campanile di Giotto è in Piazza del Duomo.

L’ingresso è posto sul lato Sud della Cattedrale.

La torre campanaria è facilmente raggiungibile perché è situata nel cuore della città. Dista appena 800 metri dalla Stazione FS Santa Maria Novella.

Il pubblico può sfruttare anche un bus diretto che collega la Stazione Orti Oricellari con arrivo a Orsanmichele.

I collegamenti sono giornalieri, partono ogni 15 minuti e il viaggio dura 8 minuti.

La stessa zona è servita dagli autobus 6, 11, 14, 23, C1 e C2 e dai tram Alamanni e T1.

Campanile Giotto: prenotazione

Dal 3 maggio 2023 il Campanile di Giotto è visitabile su prenotazione, scegliendo un orario di ingresso.

Il primo ingresso prenotabile è alle ore 08.15, l’ultimo alle 18.45.

In totale, sono disponibili 15 ingressi giornalieri per un massimo di 120 persone per ogni fascia oraria.

L’adozione del sistema a prenotazioni è stata decisa per ridurre le code, rendere più agevole e meno stressante la visita, ridurre la pressione sul campanile.

Inoltre dal 1° maggio è disponibile anche un deposito bagagli presso Piazza Duomo 38/r, di fianco all’ingresso del museo.

Qui i visitatori devono obbligatoriamente lasciare zaini, borse ed altri oggetti ingombranti, che normalmente rallentano i controlli e rendono la visita stessa non particolarmente agevole.

Campanile Giotto: prezzo

L’ingresso al Campanile di Giotto avviene previo acquisto del biglietto.

Si tratta di un ticket cumulativo disponibile al costo di € 30.

Il biglietto dà diritto alle visite a Cattedrale, Cupola, Cripta, Battistero, Campanile e Museo dell’Opera del Duomo.

Questi i prezzi e le riduzioni:

  • Biglietto unico: € 30;
  • Minori da 7 a 14 anni: € 12;
  • Minori di 6 anni: Ingresso gratuito.

 

È possibile prenotare un ingresso gratuito per persone con difficoltà.

Basterà richiederlo scrivendo una mail a accessibilita@duomo.firenze.it o facendo riferimento alla cassa di Piazza Duomo 14.

Tali ingressi sono elargiti secondo disponibilità e fornendo un documento di certificazione.

La gratuità per l’accompagnatore sarà vagliata di volta in volta.

Campanile di Giotto: interno

Al suo interno il Campanile ospita dodici campane.

Di queste cinque sono le più antiche e vennero dismesse. La più grande di queste, chiamata l’Apostolica, venne realizzata nel 1405, pesa 5.000 libbre e attualmente è possibile ammirarla presso il pavimento della cella campanaria.

Le altre quattro campane minori sono la Beona, la Maria Anna, la campana piccola di 1400 libbre e la campana più piccola di 1000 libbre, sono installate nei finestroni.

Attualmente il concerto del Campanile di Giotto è costituito da sette campane:

  • Campanone, del 1705;
  • Misericordia, del 1830;
  • Apostolica, del 1957;
  • Annunziata, del 1956;
  • Mater Dei, del 1956;
  • L’Assunta, del 1956;
  • L’Immacolata, del 1956.

Campanile di Giotto: entrata

L’entrata al Campanile di Giotto richiede il rispetto del regolamento del guardaroba.

La torre campanaria vanta due guardaroba:

  • Grande Guardaroba, in Piazza Duomo 38/r;
  • Piccolo Guardaroba in Piazza Duomo 9.

 

I visitatori hanno l’obbligo di depositare i propri bagagli presso il guardaroba, dichiarando il contenuto di ogni bagaglio.

È obbligatorio consegnare valigie, zaini, pacchi, contenitori, borse, ombrelli, bastoni, cavalletti per macchine fotografiche, cartelli, insegne, coltelli, forbici, oggetti metallici, quanto richiesto dagli addetti.

I bagagli vanno consegnati ben chiusi.

Non vengono accettati bagagli contenenti merci o materiali infiammabili, deperibili o che presentano cattivi odori, gioielli, metalli preziosi, denaro, valori, campioni e documenti d’affari, bagagli con peso superiore a 25 kg, abiti.

Campanile Giotto Firenze
Altro dal magazine
Museo Illusioni Firenze

Museo delle Illusioni di Firenze

Scopri di più sul museo delle illusioni di Firenze: curiosità, sale espositive, orari e tutto quello che devi sapere per una visita al museo.