Hotel Botticelli Firenze
Boutique Hospitality in Florence

Cose da Vedere e Fare a Firenze

Individuare 10 cose da vedere a Firenze è una sfida ardua e complessa perché parliamo di una città ricchissima di monumenti, opere e paesaggi da non lasciarsi sfuggire.

La storia fiorentina ci ha consegnato alcuni tra i più grandi lavori dei maestri della pittura, della scultura, dell’architettura.

Progetti che possiamo ammirare all’interno di musei o che osserviamo semplicemente muovendoci tra vie, piazze e vicoli del centro storico e non solo.

In pochi chilometri troviamo chiese, ponti ed edifici storici che sono parte integrante dell’immaginario collettivo di tutti noi.

Costruzioni e opere cui lavorarono personalità come Michelangelo Buonarroti, Leonardo Da Vinci, Botticelli, Giotto, Brunelleschi.

Cosa vedere a Firenze in mezza giornata

Se abbiamo poco tempo a disposizione e dobbiamo concentrare la nostra visita della città in poche ore allora è giusto partire dal cuore del centro storico e dal suo simbolo, il Duomo.

La Cattedrale di Santa Maria del Fiore dista appena 500 metri dall’Hotel Botticelli e può essere raggiunta a piedi in soli 6 minuti di passeggiata attraverso Via Taddea verso Via della Stufa, Via de’ Ginori, Via de’ Gori, Via de’ Martelli.

Il Duomo di Firenze è la più importante chiesa della città e tra i simboli del nostro Paese. È realizzata in stile gotico, rinascimentale e neogotico. I lavori per la sua costruzione ebbero inizio nel corso del 1296, la consacrazione avvenne il 25 marzo 1436.

Vi ci lavorarono Arnolfo di Cambio, Giotto, Francesco Talenti e Giovanni di Lapo Ghini. La pianta è caratterizzata da un corpo di basilica a tre navate. 

La grande rotonda triconca sorregge la Cupola del Brunelleschi, autentico capolavoro architettonico, nonché la più grande cupola in muratura mai costruita.

Tante le opere d’arte conservate all’interno del Duomo

  • 3.600 mq di affresco realizzati da Giorgio Vasari e Federico Zuccari;
  • Facciata in marmi policromi di Emilio de Fabris;
  • L’orologio in controfacciata dipinto da Paolo Uccello;
  • I monumenti equestri realizzati da Paolo Uccello e Andrea del Castagno, dedicati rispettivamente a Giovanni Acuto e Niccolò da Tolentino;
  • Il ritratto di Dante Alighieri di Domenico di Michelino;
  • Le coloratissime vetrate realizzate dagli artigiani fiorentini.

Del complesso del Duomo fanno parte anche:

  • La Cupola del Brunelleschi: dal diametro di 45,5 metri, è considerata la più grande opera architettonica europea dai tempi dell’Antica Roma. È divisa in 6 registri ed 8 spicchi e presenta una decorazione ad affresco realizzata da Giorgio Vasari e Federico Zuccari;
  • Il Campanile di Giotto: è in stile gotico e venne costruito tra il 1298 e il 1359 su direzione di Arnolfo di Cambio prima e di Giotto successivamente. La torre campanaria ha una base quadrata di 15 metri e un’altezza di 84,7 metri. Possiamo giungere fino al terrazzamento sommitale salendo su 414 gradini.

Il complesso del Duomo può essere visitato previo l’acquisto di biglietto. Possiamo scegliere tra tre differenti tipologie di ticket:

  • Brunelleschi Pass: è valido 3 giorni e permette di visitare Cupola, Campanile, Battistero, Museo e Santa Reparata;
  • Giotto Pass: è valido 3 giorni e permette di visitare Campanile, Battistero, Museo e Santa Reparata;
    Ghiberti Pass: è valido 3 giorni e permette di visitare Battistero, Museo e Santa Reparata.
Piazza del Duomo, Firenze
Duomo Firenze Santa Maria Fiore
Ponte Vecchio Firenze
Palazzo Vecchio Firenze
Galleria degli Uffizi, Firenze
Hotel Giardino dei Boboli, Firenze

Itinerario a Firenze: cose da vedere assolutamente

Il centro storico cittadino è un concentrato di emozioni ed opere immortali.

Scopriamo cosa vedere a Firenze:

Ponte Vecchio: lo storico ponte sull’Arno dista circa un chilometro dall’Hotel Botticelli e può essere raggiunto a piedi in 13 minuti percorrendo Via Taddea verso Via della Stufa, Via de’ Ginori, Piazza di San Lorenzo, Piazza di San Giovanni, Via Roma, Piazza della Repubblica, Via Calimala. In alternativa possiamo arrivarci facendo un piccolo tratto a piedi di circa 200 metri, fino alla fermata Piazza di San Lorenzo. Qui prendiamo il bus C1 e scendiamo alla fermata Roma Duomo. Altri 500 metri e siamo giunti a destinazione.
Ponte Vecchio collega Via Por Santa Maria e Via de’ Guicciardini. È in 3 campate, lungo 95 metri e largo 20 metri. Costruito in pietraforte, il ponte ad arco fu progettato da Taddeo Gaddi e Neri Fioravanti e realizzato tra il 1339 e il 1345. Ospitava le botteghe dei macellai, fatte rimpiazzare dai Medici, nel 1593, da botteghe orafe. Al di sopra del ponte possiamo ammirare una parte del Corridoio Vasariano, il passaggio fatto costruire nel 1565 dai Medici per connettere Palazzo Vecchio con Palazzo Pitti;

Palazzo Vecchio: situato in Piazza della Signoria, è il simbolo del potere fiorentino. Ospita la sede del Comune e dal 1865 al 1871 fu sede del Parlamento del Regno d’Italia. E’ un emblema dell’architettura civile di Firenze del Trecento. Ospita un museo dove è possibile ammirare lavori di Donatello, Michelangelo Buonarroti e Verrocchio esposti in sale di grande bellezza, tra cui il magnifico Salone dei Cinquecento. Agli ambienti lavorarono artisti come Ghirlandaio, Giorgio Vasari e Angelo Bronzino. Tra le opere presenti ricordiamo le pitture del Bronzino nella Cappella di Eleonora, il Genio della Vittoria di Michelangelo e la Giuditta di Donatello.
Visitabile previo acquisto di ticket.
Palazzo Vecchio dista 950 metri dall’Hotel Botticelli e può essere raggiunto sfruttando i mezzi pubblici, da Piazza di San Lorenzo a Galleria degli Uffizi. Oppure a piedi, percorrendo Via Taddea verso Via della Stufa, Via de’ Ginori, Via de’ Martelli, Via dei Calzaiuoli, Piazza della Signoria.

Torre di Arnolfo: progettata dall’architetto Arnolfo di Cambio, venne costruita a cavallo del 1300 ed è parte integrante di Palazzo Vecchio. Raggiunge l’altezza di 95 metri e fu realizzata innalzando la preesistente Torre della Vacca. Salendo lungo 223 gradini in pietra raggiungiamo l’ultimo livello di avvistamento merlato, che regala una vista mozzafiato sull’intera città;

Galleria degli Uffizi: situata in Piazzale degli Uffizi, ad un chilometro dall’Hotel Botticelli, è uno dei più importanti musei italiani. Custodisce opere di Raffaello, Botticelli, Giotto, Tiziano, Pontormo, Bronzino, Andrea del Santo, Durer, Caravaggio, Leonardo da Vinci, Rubens. Quadri e sculture provengono dalle collezioni dei Medici, da lasciti, donazioni e scambi. Venne aperta nel 1769 ed è divisa in aree organizzate per stili e scuole in ordine cronologico. Permette di ammirare lavori realizzati tra il XII e il XVIII secolo oltre alla più grande collezione di opere del Rinascimento fiorentino del mondo.
Visitabile previo acquisto di ticket.
La Galleria degli Uffizi può essere raggiunta dall’Hotel Botticelli a piedi in circa 15 minuti percorrendo Via Taddea verso Via della Stufa, Via de’ Ginori, Via de’ Martelli, Via dei Calzaiuoli, Piazza della Signoria e Piazzale degli Uffizi. Analogo tempo di percorrenza se sfruttiamo i mezzi pubblici, con l’autobus della linea C1 da Piazza di San Lorenzo a Galleria degli Uffizi;

Palazzo Pitti: situato nella zona di Oltrarno, è un grande e affascinante palazzo rinascimentale che oggi ospita diversi musei. Vi troviamo la Galleria palatina, gli Appartamenti reali, la Galleria d’Arte Moderna, il Tesoro dei Granduchi, il Museo della Moda e del Costume, il Museo delle Porcellane, il Museo delle Carrozze, il quartiere del Principe di Napoli, l’appartamento della Duchessa d’Aosta. Il palazzo è completato dal Giardino di Boboli.
Dista 1,4 km dall’Hotel Botticelli ed è raggiungibile a piedi in 20 minuti percorrendo Via Taddea verso Via della Stufa, Via de’ Ginori, Piazza di San Lorenzo, Borso San Lorenzo, Piazza di San Giovanni, Via Roma, Piazza della Repubblica, Via Calimala, Via Por Santa Maria, Ponte Vecchio, Via de’ Guicciardini, Piazza de’ Pitti.
In alternativa possiamo sfruttare i mezzi pubblici prendendo il bus della linea C4 presso Stazione Scalette e scendendo alla fermata Pitti.
Palazzo Pitti è visitabile previo acquisto di ticket;

Giardino di Boboli: il giardino granducale di Palazzo Pitti è uno dei più importanti esempi di giardino all’italiana. Costruiti tra il XVI e il XIX secolo, si estendono su una superficie di 45.000 mq e sono caratterizzati dalla presenza di fontane, grotte, ninfei, tempietti, statue, laghetti, limonaia, edifici come la settecentesca Kaffeehaus.
Di particolare importanza la collezione di rose e quella delle camelie. Quest’ultima venne avviata nel Seicento e ancora oggi conquista migliaia di visitatori. La limonaia, invece, ospita agrumi come arancio, bergamotto, cedro, pompelmo, limone e lime.
Visitabile tramite ticket.

Cosa Fare a Firenze in 1 giorno

Firenze è ricca di musei e palazzi storici che custodiscono opere di grande valore e ospitano importanti musei.

Altrettanto interessanti sono gli esempi di architettura religiosa:

Cappella Brancacci: all’interno della Chiesa di Santa Maria del Carmine troviamo uno dei più importanti esempi di pittura rinascimentale. L’opera è frutto del lavoro di Masaccio, Masolino da Panicale e Filippino Lippi. La decorazione ad affresco ha come tema l’historia salutis, ovvero la storia della salvezza dell’uomo.
Cappella Brancacci è visitabile previo acquisto di ticket.
È ad 1,5 km dall’Hotel Botticelli e raggiungibile a piedi in 20 minuti percorrendo Via Taddea verso Via della Stufa, Piazza di San Lorenzo, Via del Canto dei Nelli, Piazza di Madonna degli Aldobrandini, Via del Giglio, Via del Moro, Piazza Carlo Goldoni, Lungarno Corsini, Ponte alla Carraia, Piazza Nazario Sauro, Borgo S. Frediano, Piazza del Carmine.
In alternativa sfruttiamo i mezzi pubblici prendendo il bus della linea 11 dalla fermata Indipendenza Nazionale fino a Serragli Santa Monica.

Basilica di Santa Croce: progettata da Arnolfo di Cambio e consacrata nel 1443, è in stile gotico, rinascimentale e neogotico. La basilica minore è uno dei più importanti esempi del gotico italiano nonché una delle più grandi chiese francescane. Fu luogo d’incontro di grandi artisti, letterati, teologi e religiosi. Qui sono sepolti Rossini, Machiavelli, Michelangelo, Galileo Galilei. Al suo interno troviamo gli affreschi di Gaddi, quelli di Giotto e il rilievo in pietra serena dorata l’Annunciazione di Donatello.
È visitabile previo l’acquisto di ticket.
È a poco più di un chilometro dall’Hotel Botticelli e raggiungibile in un quarto d’ora procedendo a piedi fino a Via Roma, poi prendendo il bus C2 da Roma Duomo a Ghibellina Pepi, camminando per altri 150 metri;

Chiesa di Santa Maria Novella: punto di riferimento dell’ordine dei domenicani, è in Piazza Santa Maria Novella. È in stile gotico rinascimentale. Venne costruita a partire dal 1279 e consacrata nel 1420. Gli esterni vennero realizzati da Fra Jacopo Talenti e Leon Battista Alberti. All’interno ammiriamo gli affreschi del Ghirlandaio, la Trinità del Masaccio, il Crocifisso di Giotto, la Cappella Strozzi, la Cappella Tornabuoni, il Crocifisso del Brunelleschi, la Cappella Strozzi di Mantova, la Natività di Sandro Botticelli, il pulpito del Buggiano.
La Chiesa di Santa Maria Novella è visitabile previo acquisto di ticket.
È in Piazza di Santa Maria Novella, a 650 metri dall’Hotel Botticelli. La raggiungiamo a piedi in circa 8 minuti percorrendo Via Rosina, Via Sant’Antonino, Piazza dell’Unità Italiana, Piazza della Stazione.

Hotel Santa Croce Firenze
Hotel Santa Maria Novella
Altro dal magazine
Museo Illusioni Firenze

Museo delle Illusioni di Firenze

Scopri di più sul museo delle illusioni di Firenze: curiosità, sale espositive, orari e tutto quello che devi sapere per una visita al museo.